Savoia – Nardò 0-0

SAVOIA: Savini, Nives, Esposito, Costantino (77′ D’Ancora), Guastamacchia, Poziello, Alvino, Gatto, Ortiz (52′ Tedesco), Ausiello, Rekik (67′ Maranzino)

Bench: Scolavino, Cacace, Imbriola, Franzese, Messina, Rondinella.

Coach: Luigi Squillante

NARDO’: Rizzitano, Senè, Benvenga, Aquaro, Giglio, Versienti (78” De Pascalis); Bolognese, Bertacchi, Gigante; Arario (78′ Palmisano), Kyeremateng (65′ Mingiano).

Bench: Mirarco, Greco, Centonze, Muci, Lezzi, Cordella.

Coach: Roberto Taurino

Arbitro: Luca Zucchetti di Foligno

Assistenti:Daniele Cordella di Pesaro, Davide Calvarese di Termoli.

Ammoniti: Benvenga, Ortiz, Costantino

Recupero: +9′ per infortunio a Versienti.


Un Nardò indomito ma anche fortunato strappa un punto al Giraud contro un combattivo Savoia.

I bianchi di Torre Annunziata partono subito all’attacco a testa bassa e nei primi 10′ confezionano un paio di occasioni da goal con Rekik che sulla fascia sinistra sfuggendo alla guardia di Senè, piazza un tiro cross insidiosissimo che si spegne di poco fuori.

Qualche minuto dopo è Poziello di testa ad impensierire Rizzitano.

Il Nardò prova a ragionare dopo un quarto d’ora di sofferenza.

Bertacchi e Arario prendono le briglie della manovra e fanno salire il Nardò.

Al 22′ Kyeremateng scivola al momento del tiro e innesca una pericolosa ripartenza conclusa con un tiro di Alvino deviato da Rizzitano.

Sono i momenti più critici del primo tempo Granata.

Il Savoia sfiora ripetutamente il goal con Ortiz di testa e Rekik di piede impegnando duramente Rizzitano.

Solo negli ultimi 10′ il Nardò torna a manovrare e a tenere lontano i sabaudi dalla propria area senza però concludere a rete. Ci prova Arario allo scadere da corner ma alza alto sopra la traversa.

Nel secondo tempo subito Savoia pericoloso. Ortiz al 48′ colpisce la traversa con un colpo di testa a palombella. Lo spavento sveglia il Toro che prova un prolungato possesso palla conservativo.

Arario ma soprattutto Kyeremateng non pungono così Taurino provvede al cambio. Dentro Mingiano per Kyeremateng.

Il Nardò si fa più intraprendente. Versienti guadagna un corner ma in area manca la punta risolutrice.

Il gioco diventa frammentario quando al 78′ Versienti e il neo-entrato inzuccano e rimangono a terra sanguinanti. Ne ha la peggio Leandro versienti costretto ad abbandonare per ferita ed ematoma. D’ancora invece rimane in campo con turbante.

Palmisano e De Pascalis rilevano Versienti ed Aquaro per rintuzzare la prevedibile carica savoiarda finale.

Saltano gli schemi e si gioca a viso aperto. Il Savoia va vicino al goal con un tiro a giro di poco alto di Tedesco, i granata invece sciupano una vantaggiosa ripartenza con un indeciso Bolognese.

Si concede un recupero da supplementare, ben 9 minuti e succede di tutto.

Al 91′ Palmisano non ha il sangue freddo per tirare e preferisce cercare Mingiano sottoporta. Azione sfumata.

Molto più convinto il Savoia che con Gatto sfiora il palo al 97′ e con Nives colpisce la seconda traversa.

Finisce 0-0. Ottavo risultato utile consecutivo e un pizzico di fortuna a compensare il credito della scorsa domenica.

a.c.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...